L’iter approvativo

L’ITER APPROVATIVO

L’urgenza di risolvere le criticità del nodo tangenziale di Bologna, dopo l’ampio dibattito che ha preceduto la scelta del tracciato, ha spinto gli enti firmatari dell’accordo ad adottare un serrato programma di lavoro, così da giungere alla realizzazione nel più breve tempo possibile.

L'ITER DEL PASSANTE DI BOLOGNA

  • 29 ottobre 2016

    Conclusione del confronto pubblico

  • Ottobre–novembre 2016

    Progettazione definitiva, studio di impatto ambientale dell’opera e presentazione del progetto al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

  • Dicembre 2016–giugno 2017

    Valutazione di impatto ambientale dell’opera (VIA), svolta a livello nazionale sotto la responsabilità del Ministero dell’Ambiente e del ministero dei Beni e delle attività culturali

  • Luglio–settembre 2017

    adeguamento del progetto definitivo in relazione alle indicazioni emerse in fase di VIA e sviluppo del progetto esecutivo

  • Settembre–ottobre 2017

    Approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del progetto esecutivo

  • Novembre 2017–agosto 2021

    Appalto dei lavori ed esecuzione delle opere In parallelo scorre il programma per la realizzazione delle opere connesse, per il completamento della rete viaria locale